LicataNotizie

Operazione "Capolinea", sgominata una banda: droga venduta anche in un centro di accoglienza

Un giro d'affari illecito di oltre 500mila euro. Sei, le misure cautelari eseguite nei confronti di un gruppo costituito da italiani ed extracomunitari che facevano giungere la "roba" in autobus da Palermo

I carabinieri di Licata , alle prime luci dell’alba, hanno sgominato un giro di affari di oltre 500mila euro. I militari dell'Arma, dopo numerose segnalazioni effettuate da genitori allarmati, hanno eseguito un blitz nei confronti di una pericolosa banda che operava in città smerciando droga tra giovani e giovanissimi.

IL VIDEO: Sgominata la banda dello spaccio

Sei, in tutto, le misure cautelari eseguite nei confronti di un gruppo costituito da italiani ed extracomunitari che facevano giungere la droga in autobus da Palermo. Capolinea, appunto, il nome in codice dell’operazione ordinata nella notte dalla Procura della Repubblica di Agrigento, su provvedimento emesso dal Gip del capoluogo.

La droga, principalmente hashish, veniva trasportata, tra i bagagli, da corrieri compiacenti che poi la smerciavano direttamente o indirettamente a giovani e giovanissimi vicino a scuole e a luoghi di aggregazione. Utilizzato, come luogo di spaccio, anche il centro di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo. Il giro di affari è stato stimato in oltre 500 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento