lunedì, 06 luglio 20℃


Licata Today A cura di Redazione

Licata, Cambiano: «L'acqua sarà erogata 24 ore su 24 in città»

Licata, Cambiano: «L'acqua sarà erogata 24 ore su 24 in città»

L'acqua erogata per l'intera giornata a Licata. E' questo l'impegno principale assunto ieri dai responsabili dell'Ato idrico di Agrigento e della società GirgentiAcque, che ha in gestione il servizio, nei confronti dell'Amministrazione comunale di Licata, in occasione dell'incontro tenutosi nella sede dell'Ato ubicata nella zona industriale di Aragona

Licata, smaltimento illecito rifiuti: tre persone denunciate

Licata, smaltimento illecito rifiuti: tre persone denunciate

La Polizia di Stato di Licata ha denunciato all'Autorità giudiziaria V.P., 51enne di Licata; S.L.R., 52enne, anch'egli di Licata ed E.T., 31enne di Grotte, in quanto ritenuti responsabili del reato di gestione di discarica di rifiuti non autorizzata, in concorso

«Finse malattie per recarsi in Romania», Giuseppe Gabriele finisce in carcere

«Finse malattie per recarsi in Romania», Giuseppe Gabriele finisce in carcere

L'ex capo dell'Utc di Lampedusa, attualmente sotto processo proprio per i presunti illeciti durante la sua permanenza al Comune isolano, è stato fermato dalla Guardia di finanza. Al momento è dipendente del Comune di Ravanusa. Per la Procura, avrebbe chiesto ed ottenuto 18 certificati medici ritenuti fasulli per un totale di 256 giorni di malattia

"Colpevole di spaccio", uomo di Licata finisce in carcere

"Colpevole di spaccio", uomo di Licata finisce in carcere

In esecuzione dell'ordinanza di revoca del decreto di sospensione dell'ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell'ordine medesimo, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento, la Polizia ha tratto in arresto Angelo Castagna, 58 anni, licatese in quanto deve scontare la pena di due anni, un mese e 26 giorni di reclusione

"Depredavano" la ferrovia di Sant'Oliva, due uomini arrestati a Licata

"Depredavano" la ferrovia di Sant'Oliva, due uomini arrestati a Licata

I carabinieri, nel corso di servizio di controllo del territorio, hanno colto di sorpresa i due licatesi mentre erano intenti a dare alle fiamme la guaina in plastica di cavi in rame adibiti al cablaggio ed al funzionamento della Stazione e della linea ferroviaria, della lunghezza totale di 1200 metri circa, per un peso complessivo di 300 chili