LicataNotizie

Abusivismo, nove ingiunzioni a demolire e sei denunciati alla Procura

Il “cemento selvaggio” in una città non si concede mai alcuna pausa

(foto ARCHIVIO)

Altri sei licatesi sono stati denunciati per abusivismo edilizio. A segnalarli ai magistrati della Procura di Agrigento sono stati gli agenti della polizia municipale, nel corso di controlli del territorio eseguiti in tutto il mese di settembre. Il dato è contenuto nel report dell’attività di contrasto all’abusivismo edilizio che vigili urbani e dipartimento Territorio e Ambiente del Comune hanno condotto nel mese appena trascorso. Nel corso dei controlli, inoltre, sono stati sottoposti a sequestro giudiziario - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - due degli immobili interessati dai controlli, mentre per gli altri è stato “avviato l’iter degli accertamenti”. Settembre, tra l’altro, si è confermato mese dei record anche per le ingiunzioni di demolizione.

Il Comune, in appena 30 giorni, ne ha firmate ben 9. Ciò a testimonianza del fatto, che evidentemente, il “cemento selvaggio” in una città come Licata, non si concede mai alcuna pausa. Gli ultimi due provvedimenti sono stati già notificati ai proprietari degli immobili abusivi, i quali ora hanno 90 giorni di tempo per demolire quanto costruito in assenza di concessione edilizia. Se non lo faranno i loro edifici saranno acquisiti al patrimonio dell’ente e dovrà essere, successivamente, il Comune a farsi carico delle demolizioni, rivalendosi sugli ex proprietari con riguardo alle spese sostenute.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Quattro colpi di pistola contro l'auto, il sindaco di Realmonte Lillo Zicari nel mirino

  • Cronaca

    Morto a 69 anni dopo trasfusione di sangue infetto, maxi risarcimento ai familiari

  • Mafia

    "Nessun rapporto con la mafia, gestivo solo la mia agenzia": Schembri si difende

  • Cronaca

    "Intercettazioni inutilizzabili e imputazioni nulle", la difesa di Castellino all'attacco

I più letti della settimana

  • L'incubo statale Agrigento-Palermo: ecco dove resta chiusa e tutte le deviazioni

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • Pericolo caduta massi sulla strada, chiusa la statale "Delle Solfare"

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • Agrigentini emigrati, Antonio Mallia: "Vi racconto la mia New York, la nostra città deve svegliarsi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento