LicataNotizie

Coronavirus, italo tedeschi raggiungono Licata: arriva la polizia Locale

Il comandante Incorvaia: "Sarà nostra cura raggiungere queste persone, assicurarci che si registrino all’Asp e soprattutto che osservino la quarantena domiciliare di 14 giorni"

Dalla Germania fino a Licata, un lungo viaggio fatto in auto e quindi passando anche per lo stretto di Messina. Un’intera famiglia, nonostante le misure di sicurezza, è riuscita a a superare i controlli imposti dal Governo regionale ed è arrivata a casa. Secondo quanto fatto sapere dal Giornale di Sicilia la famiglia di Licata è rinchiusa in casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vorrei rassicurare i cittadini circa il fatto che appresa la notizia che una delle auto controllateallo sbarco di Messina sarebbe diretta a Licata, proveniente dalla Germania - dice il comandante della Polizia locale Giovanna Incorvaia al Giornale di Sicilia - abbiamo prontamente contattato i colleghi di Messina per avere conferma ed in caso affermativo acquisire le generalità degli occupanti della vettura. A procedere all’accertamento non hanno provveduto i colleghi della Polizia locale ma altro organismo di polizia. Per cui siamo in attesa delle informazioni richieste. Sarà nostra cura raggiungere queste persone, assicurarci che si registrino all’Asp e soprattutto che osservino la quarantena domiciliare di 14 giorni. Stamattina gli interessati riceveranno la visita della Polizia locale di buon’ora".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento