LicataNotizie

"Oasi nostra signora di Fatima", il Comune mette a disposizione una sede

I disabili ospitati dai primi di dicembre avrebbero perso un luogo in cui stare

Un momento della riunione

E' stata risolta la vertenza della struttura per diversamente abili gestita dall'associazione "Oasi nostra signora di Fatima" all'interno dei locali dell'ex convento di Sant'Angelo, che rischiava di chiudere i battenti già a dicembre.

Della questione è stata infatti investita l'amministrazione comunale di Licata, che ha già trovato una soluzione. Infatti, come annunciato stamattina dal sindaco Giuseppe Galanti durante un'assemblea tenutasi al palazzo di Città, il Comune metterà a disposizione i locali a piano terra, di proprietà comunale, già sede della segreteria universitaria, di via Egitto, attigui al plesso scolastico "Guglielmo Marconi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La soluzione prospettata dal sindaco, presenta all'incontor insieme all'assessore ai servizi sociali, Violetta Callea, dal presidente del Consiglio comunale Giuseppe Russotto e dalla consigliera comunale, componente della commissione servizi sociali, Carmelina Callea, è stata accolta favorevolmente dai componenti dell'associazione guidata da don Angelo Santamaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento