LicataNotizie

Brucia l'auto di un 32enne, danneggiata anche un'altra vettura: indagano i carabinieri

A domare l’incendio che ha devastato l’utilitaria sono stati i vigili del fuoco del distaccamento cittadino

Foto archivio

Brucia una Fiat Panda, intestata ad una cinquantottenne, ma utilizzata dal figlio di 32 anni e le fiamme danneggiano anche un Fiat Doblò che era posteggiato a pochi passi. Serata di fuoco, quella di giovedì, in via Vedda a Licata. A domare l’incendio che ha devastato l’utilitaria sono stati i vigili del fuoco del distaccamento cittadino. Al lavoro, in via Vedda, anche i carabinieri. Soltanto quando i pompieri sono riusciti a circoscrivere prima e a spegnere dopo le fiamme, i carabinieri – assieme ai vigili del fuoco – hanno potuto occuparsi del cosiddetto sopralluogo di rito. L’area dove era stata lasciata posteggiata la Fiat Panda è stata controllata a fondo per cercare di trovare inneschi o bottiglie sospette.

Elementi che non sarebbero stati trovati. Tuttavia l’ipotesi investigativa privilegiata dai carabinieri è quella di un incendio dalla matrice dolosa. Sono state avviate, come da routine, le indagini che avranno il compito di fare chiarezza sull’accaduto e, se dal caso, individuare chi ha appiccato la scintilla iniziale. Sono stati sentiti sia la proprietaria della macchina che il figlio che la utilizzava. Così come sono stati ascoltati anche dei residenti della zona per appurare se, prima dell’incendio dell’utilitaria, fossero state notate inusuali presenze. Le indagini, ieri, risultavano essere portate avanti su un fronte di trecentosessanta gradi. Appena cinque giorni prima, sempre a Licata: in via Salso, è andato a fuoco un autocarro adibito a panineria ambulante

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento