LicataNotizie

Targa in ricordo di Rosa Balistreri all'ospedale "Villa Sofia"

L'artista licatese è morta all’età di 62 anni proprio nel nosocomio palermitano dove era stata ricoverata d’urgenza in seguito ad un ictus

A distanza di quasi 28 anni dalla sua scomparsa, l’azienda ospedali riuniti  "Villa Sofia-Cervello" e il Comune di Licata ricordano Rosa Balistreri, cantautrice siciliana, grande e indimenticata interprete della canzone folk e popolare isolana. Oggi al terzo piano del Polichirurgico di Villa Sofia è stata scoperta una targa commemorativa in ricordo dell’artista originaria di Licata, scomparsa il 20 settembre 1990 all’età di 62 anni all’ospedale di Villa Sofia dove era stata ricoverata d’urgenza in seguito ad un ictus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono intervenuti alla cerimonia il commissario di Villa Sofia-Cervello, Maurizio Aricò, il direttore sanitario, Pietro Greco, il commissario straordinario del Comune di Licata, Maria Elena Volpes, oltre a numerosi medici, due dei quali erano in servizio quel giorno in Rianimazione quando Rosa Balistreri venne ricoverata a Villa Sofia.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Impennata di contagi Covid-19: l'Agrigentino sale a 75 casi

  • Coronavirus, morto al "Sant'Elia" il medico del lavoro di Palma di Montechiaro: c'è pure un quarto caso

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento