LicataNotizie

Nuovo assessore e nuovo segretario comunale: giornata di insediamenti

Antonio Angelo Bilotta entra a far parte dell'Esecutivo Galanti in sostituzione del dimissionario Domenico Raneri

Il sindaco Giuseppe Galanti ha nominato il nuovo assessore. Si tratta di Antonio Angelo Bilotta, in sostituzione del dimissionario Domenico Raneri. Il neo assessore, a cui sono state conferite le stesse deleghe a suo tempo assegnate al suo predecessore: Bilancio e programmazione economica, Partecipate e servizi in convenzione, Patrimonio, è già conoscitore della macchina burocratica dell'ente e delle condizioni in cui versa, avendo ricoperto la carica di presidente del collegio dei Revisori dei conti (2012/2013) e di semplice componente (2014/2016). 

Bilotta è commercialista, ma anche docente di Tecnologia delle informazioni e comunicazioni presso l'istituto agrario di Barrafranca, e di tecnica professionale per i servizi commerciali all'istituto professionale per il commercio di Valguarnera. Il neo assessore ha prestato giuramento al cospetto del sindaco Giuseppe Galanti e del neo segretario comunale, Pietro Amorosia. 

Pietro Amorosia, da ieri, è il titolare della “convenzione di segreteria di classe 1/B” tra i Comuni di Licata e Palma di Montechiaro. La nomina, fatta dal ministero dell'Interno – dipartimento per gli Affari Interni  e Territoriali, sarà valida fino al 30 giugno 2022. Al momento del suo insediamento alla guida delle segreteria generale del Comune, Amorosia, che nella carica succede a Giovanna Italiano, ha dichiarato: "Pur consapevole della difficile situazione in cui si trova il Comune di Licata dal punto di vista strutturale della burocrazia, per la presenza di un solo dirigente e di non poche difficoltà finanziarie, ho ugualmente accettato l'incarico. Per cui, tra i primi miei obiettivi c'è quello della ristrutturazione della macchina burocratica per  la quale è necessario il fattivo contributo di ogni singolo dipendente e, principalmente, di quanti hanno maggiori responsabilità. Altro obiettivo è quello di mettere tutti i dipendenti,  nessuno escluso, nelle condizioni di poter lavorare al massimo della serenità ed impegno e far si che la meritocrazia venga premiata. L'ente ha anche bisogno del nostro contributo, del contributo di una squadra compatta, in cui ognuno svolga con serietà, impegno ed anche soddisfazione il proprio ruolo dedizione. E' questa – ha concluso Amorosia - la nuova sfida mia e dell'amministrazione per la quale mi pregio di lavorare per i prossimi anni". 

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento