LicataNotizie

Pino Galanti con Riccardo Gallo? Dopo le smentite arriva la conferma

Il sindaco si era detto lontano da ogni posizione partitica, ma Forza Italia lo da oggi come vicino al parlamentare agrigentino

Una sorridente foto di gruppo

Il sindaco di Licata Pino Galanti vicino alle posizioni politiche del deputato Riccardo Gallo? Dopo una smentita arrivano le conferme "ufficiali". 

Tutto è successo in uno strettissimo lasso temporale. Il primo cittadino, nei giorni scorsi, a chi lo associava al partito di Berlusconi aveva replicato di aver partecipata ad una "riunione organizzata dall’onorevole Gallo" domenica scorsa a titolo "puramente istituzionale" per il "supporto che il deputato agrigentino sta dando al Comune di Licata per l’accelerazione delle pratiche relative al rimborso dei danni subiti a causa dei recenti temporali".

Galanti aveva anzi aggiunto di essere un sindaco epressione del "civismo ed estraneo al contesto politico" e che il suo riferimento politico erano semmai "i consiglieri comunali, qualsiasi collocazione politica essi decidano di assumere".

Polemiche chiuse? Macchè. A riaprire il fronte è una nota firmata dalla stessa Forza Italia, nella quale si legge che "Giuseppe Galanti ha incontrato a Palermo il deputato regionale, onorevole Riccardo Gallo, e ha sancito la sua adesione alla linea politica dello stesso Gallo, riconoscendosi e condividendone l’impegno politico nel territorio".

Vi è di più: la nota del partito riporta persino le dichiarazioni di Galanti: “Si tratta della condivisione delle posizioni politiche dell’onorevole Gallo in termini essenzialmente di impegno politico per il territorio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento