LicataNotizie

Raid vandalico in una villa comunale, identificati gli autori: sono tre minori

L’episodio aveva creato un certo stupore in città e ci si chiedeva come mai e per quale motivo qualcuno avesse danneggiato materiali destinati al gioco dei più piccoli

Avevano danneggiato una cassetta - gioco di legno ed un palo della segnaletica. I carabinieri della compagnia di Licata, dopo una rapida attività investigativa hanno individuato ed identificato gli autori dell' atto vandalico verificatosi nello scorso mese di maggio all'interno della villa comunale “Regina Elena” di Licata.

I carabinieri, da subito, hanno stretto in pochi giorni il cerchio delle indagini, concentrandosi sui frequentatori del parco ed accertando i fatti soprattutto attraverso appostamenti ed informazioni raccolte sul territorio, riuscendo quindi a risalire all’identità di tre giovanissimi del luogo, i quali, convocati successivamente in caserma con i rispettivi genitori, hanno ammesso le loro responsabilità.

L’episodio in questione, tra l’altro, aveva creato un certo stupore in città e ci si chiedeva come mai e per quale motivo qualcuno avesse danneggiato materiali destinati al gioco dei più piccoli. Inoltre, ciò che ha più impressionato, è che a compiere tali gesti è stato un terzetto di ragazzi giovanissimi, incensurati, di varia estrazione sociale, che per puro divertimento o forse per noia, avrebbero danneggiato il parco giochi destinato ai bambini. I tre minorenni individuati, tutti sotto i 14 anni, risultano non imputabili ma la vicenda è stata comunque segnalata dai carabinieri alla competente Autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento