LicataNotizie

Operazione antimafia "Extra fines", Spiteri resta in carcere

A deciderlo è  il tribunale del Riesame, che ha rigettato il ricorso presentato  dal legale difensore, Angela Porcello

Vincenzo Spiteri resta in carcere. Il 52enne di Licata che è stato arrestato nell’ambito dell’operazione antimafia “Extra fines 2”, tra l’Italia e la Germania.

A deciderlo è  il tribunale del Riesame, che ha rigettato il ricorso presentato  dal legale difensore, Angela Porcello. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna de La Sicilia, l’operazione ha colpito fiancheggiatori e associati del clan Rinzivillo di Gela.

 Vincenzo Spiteri è accusato di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina. L’uomo, all’alba del 17 gennaio, era riuscito a sfuggire alla cattura. Poi è stato rintracciato dalla polizia tedesca. Oggi si trova in carcere presso il “Reibibbia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento