LicataNotizie

Mafia: indagato ex sindaco di Licata, avrebbe fatto da tramite con deputato

Intercettato a casa del boss rassicura l'affiliato di un suo interessamento per fargli assumere i figli

L'incontro fra Angelo Graci e il presunto affiliato Girolamo Casa

L'ex sindaco di Licata Angelo Graci è indagato per favoreggiamento personale, con l'aggravante dell'avere agevolato la mafia, nell'ambito dell'inchiesta "Halycon" che ha fatto finire in carcere altre sei persone accusate di avere gestito la famiglia mafiosa di Licata intrecciando anche rapporti con la politica cittadina e regionale.

L'ex sindaco, il 13 aprile del 2017, è stato intercettato nell'ovile di un altro presunto affiliato, Giacomo Casa, e nella conversazione - ipotizzano i pm - rivendica di avere fatto da tramite nei confronti dell'attuale deputato regionale Carmelo Pullara per trovare una sistemazione lavorativa ai figli di Casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Graci, nei giorni scorsi, è stato interrogato dal procuratore aggiunto di Palermo, Paolo Guido. L'ex amministratore, difeso dagli avvocati Gianfranco Pilato e Giuseppe Glicerio, si è avvalso della facoltà di non rispondere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento