LicataNotizie

Mafia: indagato ex sindaco di Licata, avrebbe fatto da tramite con deputato

Intercettato a casa del boss rassicura l'affiliato di un suo interessamento per fargli assumere i figli

L'incontro fra Angelo Graci e il presunto affiliato Girolamo Casa

L'ex sindaco di Licata Angelo Graci è indagato per favoreggiamento personale, con l'aggravante dell'avere agevolato la mafia, nell'ambito dell'inchiesta "Halycon" che ha fatto finire in carcere altre sei persone accusate di avere gestito la famiglia mafiosa di Licata intrecciando anche rapporti con la politica cittadina e regionale.

L'ex sindaco, il 13 aprile del 2017, è stato intercettato nell'ovile di un altro presunto affiliato, Giacomo Casa, e nella conversazione - ipotizzano i pm - rivendica di avere fatto da tramite nei confronti dell'attuale deputato regionale Carmelo Pullara per trovare una sistemazione lavorativa ai figli di Casa.

Graci, nei giorni scorsi, è stato interrogato dal procuratore aggiunto di Palermo, Paolo Guido. L'ex amministratore, difeso dagli avvocati Gianfranco Pilato e Giuseppe Glicerio, si è avvalso della facoltà di non rispondere. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • L'incidente lungo la strada per la Scala dei Turchi: 59enne muore dopo quasi un mese d'agonia

  • Totano gigante si arena sulla spiaggia: curiosità e incredulità a Punta Grande

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento