LicataNotizie

Udicon: "Il sindaco proponga la rescissione per inadempimento con Girgenti Acque"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

L'U.DI.CON., Unione per la difesa dei consumatori,ha ricevuto parecchie lamentele da parte dei cittadini riguardante il servizio che Girgenti Acque S.p.A fornisce loro.
Detto questo,l'U.DI.CON.,nell'interesse dei cittadini espone quello che avviene.
Molti cittadini di Licata non usufruendo del servizio inerente la depurazione,dato che non ha mai funzionato ed anche oggi e' ancora sotto sequestro,hanno pagato la bolletta dell'acqua al netto del canone di depurazione giusto quanto detto sopra ed in base alla sentenza n.335 della "Corte Costituzionale" che recita cosi: “Se un servizio non viene erogato non deve essere pagato”. 
Quindi quanto fatto da questi cittadini, ad avviso dell'U.DI.CON. dovrebbe essere legittimo.
Invece succede che Girgenti Acque S.p.A ,pur avendo ricevuto sollecitazioni da parte dei Sindaci di Licata a restituire i soldi riscossi e non dovuti per il "Canone di Depurazione" ed a non inserire piu' nelle nuove bollette la voce inerente il Canone di Depurazione, ha mantenuto un atteggiamento supponente , quasi fosse la padrona del paese,  non tenendo conto di quello che viene detto dai Sindaci.
Inoltre,l’ U.DI.CON,sempre per difendere gli interessi dei cittadini,denuncia il fatto che Girgenti Acque S.p.A ha addebitato il pagamento del c.d. "Deposito Cauzionale" sia ai vecchi che ai nuovi clienti.
In realta' l'addebito va' fatto solamente ai nuovi clienti.
Detto questo,l'U DI.CON,sempre nell'interesse e su richiesta dei cittadini,chiede alla suindicata societa' la restituzione delle somme  riscosse indebitamente.
L'U.DI.CON. ha pure ricevuto dai cittadini lamentele inerenti le riparazioni idriche che vengono fatte male o eseguite in ritardo , creando notevoli disagi ai cittadini ed agli automobilisti(vedi.transenne presenti in alcune vie del paese per diverso tempo.).
Per finire non si puo' non parlare delle bollette inviate dal gestore idrico che sono esose,illegibili ed a volte incomprensibili ai cittadini.
Detto questo,l'U DI.CON a nome dei cittadini che lamentano questo stato di cose chiede con forza al Sindaco di proporre al Consiglio Comunale la rescissione del contratto con Girgenti Acque S.p.A proprio per palese "Inadempienza Contrattuale".

Il Responsabile Provinciale U.DI.CON.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento