LicataNotizie

Tariffe Tari salatissime, Galanti fa chiarezza e potenzia il front office

L’amministrazione comunale garantisce che saranno analizzate tutte le pratiche dei contribuenti che denunceranno errori nella bolletta. E chiarisce inoltre: “Gli importi a marzo non sono stati deliberati dall’esecutivo”

Il sindaco di Licata Giuseppe Galanti

Tariffe della Tari troppo alte a Licata e l’amministrazione comunale, con in testa il sindaco Giuseppe Galanti e l'assessore alle finanze, Domenico Raneri, chiariscono che l'ammontare delle bollette è il frutto di quanto deliberato dal commissario straordinario, in sostituzione del Consiglio comunale, in data 29 marzo 2018, sul quale, l’esecutivo non ha operato alcuna scelta. 

“Si rammenta – sottolinea l'assessore Raneri -  che il costo del servizio , per legge  deve essere recuperato interamente a carico dei contribuenti. Rispetto all'anno precedente si è avuto un incremento del costo di un milione di euro, determinato, per oltre il 60% , dai maggiori costi di conferimento dei rifiuti in discarica. Nell'effettuare il riparto, inoltre, si è tenuto conto della nuova disciplina seconda la quale le pertinenze non pagano più la quota variabile precedentemente applicata, il cui mancato introito, però, grava su tutte le altre unità immobiliari abitative”.

Udicon: "Le tariffe possono ancora essere modificate"

“Allo scopo di venire incontro alle legittime istanze della cittadinanza, l'amministrazione comunale ha potenziato il front office dell'ufficio tributi che sarà aperto tutti i giorni lavorativi, nelle ore antimeridiane - aggiunge il sindaco Giuseppe Galanti -. In caso di riscontro di errori contenuti nella bolletta ricevuta, l'interessato potrà presentare istanza di rettifica in autotutela che verrà evasa con la massima urgenza possibile”.

Il Comune annuncia inoltre che è stato predisposto un regolamento, che sarà oggetto di discussione del Consiglio comunale, che prevede la rateizzazione del pagamento dei tributi.

Per quanto riguarda invece il servizio di raccolta differenziata, dal Comune fanno sapere che sono stati avviati i contatti con le aziende specializzate per il conferimento di plastica, carta, vetro, in modo da consentire l'avvio  del servizio.  Solo riducendo il peso dei rifiuti da conferire in discarica si potrà abbattere il costo globale e, conseguentemente, ridurre i tributi a carico dei cittadini. 

“In conclusione - assicura il Sindaco – invitiamo, ancora una volta, la cittadinanza a evidenziare eventuali errori e incongruenze nelle bollette ricevute; a tutti sarà dato riscontro”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    L'inchiesta sulle scommesse on line illegali, il gip: "Schembri a capo di un'associazione ma non ha favorito la 'Ndrangheta"

  • Cronaca

    Spazzatura, topi e degrado a Santa Croce: esplode la protesta dei residenti

  • Cronaca

    Crollo nel centro storico, rasa al suolo abitazione fatiscente

  • Cronaca

    Cambio al vertice dell'Asp, Santonocito al posto di Venuti

I più letti della settimana

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • "Arnone non è stato ascoltato", Sgarbi scrive a Mattarella

  • Scoperta una piantagione di marijuana "fai da te": arrestata un'intera famiglia

  • Maxi scazzottata finisce in farmacia: un ferito e un denunciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento