LicataNotizie

Il "caso" rifiuti finisce davanti al Tar: ricorso della Srr Ato 4 contro Comune e Asp

Contestata l'ordinanza del commissario straordinario Maria Grazia Brandara per "l'immediata e urgente rimozione dei rifiuti giacenti sul territorio" per la tutela della salute pubblica

Cumuli di rifiuti presenti, in passato, a Licata

Il "caso" rifiuti di Licata finisce davanti al tribunale amministrativo regionale. La Srr Ato 4 Agrigento Provincia Est ha presentato ricorso al Tar per chiedere l'annullamento dell'ordinanza del commissario straordinario del Comune Maria Grazia Brandara. Ordinanza con la quale veniva impartita "l'immediata e urgente rimozione dei rifiuti giacenti sul territorio" per la tutela della salute pubblica.

A quell'ordinanza si era arrivati, lo scorso ottobre, dopo una relazione dell'ufficio Igiene pubblica che metteva in guardia dai possibili rischi per la salute. Davanti al Tar Sicilia oltre al Comune di Licata dovrà costituirsi in giudizio anche l'azienda sanitaria provinciale di Agrigento. 

Il Comune di Licata ha già deciso di affidare l'incarico di difesa e rappresentanza dell'ente all’avvocato Andrea Ciulla del foro di Palermo. La somma impegnata per la parcella del legale è di 6.275,38 euro. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento