LicataNotizie

Rette di ricovero per minori stranieri, coop reclama 255 mila euro e cita il Comune in giudizio

Il Municipio però non ci sta e dopo aver acquisito il parere del dipartimento Servizi sociali ha deciso di costituirsi in tribunale

Un gruppo di migranti subito dopo lo sbarco

La cooperativa sociale "Karol" - che si occupa dell'assistenza di minori stranieri in una comunità alloggio - batte cassa e cita il Comune di Licata in giudizio, davanti al tribunale di Agrigento, affinché venga riconosciuto debitore di 255.351 euro, oltre interessi, per rette di ricovero dei minori. 

Il Comune di Licata però non ci sta e dopo aver acquisito il parere del dipartimento Servizi sociali ha deciso di costituirsi in giudizio, affidando l'incarico di difesa e rappresentanza dell'ente al funzionario dell'Avvocatura comunale Grazia Zarbo. A firmare la costituzione in giudizio dell'ente è stato il commissario straordinario Maria Grazia Brandara. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento