LicataNotizie

Demolizioni di stabili abusivi, le ruspe allargano il raggio d'azione

Due immobili, che non si trovano nella zona balneare, sono stati già consegnati all'impresa che si occuperà di raderli al suolo

Una precedente demolizione a Licata

Due immobili sono stati consegnati alla ditta che si occupa delle demolizioni degli stabili abusivi. Uno si trova in contrada Cappuccini, nei pressi dell'omonimo cimitero e in questo caso il vincolo è proprio quello cimiteriale e l'altro stabile - un capannone - si trova in contrada Calandrino dove il vincolo è il rischio idraulico. Dopo che le ruspe sono state in azione sulla fascia a vincolo di inedificabilità assoluta: quella dei 150 metri dalla battigia, adesso si stanno spostando - secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia - su altre parti della città di Licata dove ci sono altri vincoli.  

Contestualmente la Procura e l'Utc hanno autorizzato altre due demolizioni nelle contrade Gallo d'Oro e Giummarella dove il vincolo non è, appunto, quello dell'inedificabilità assoluta.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso Arnone, prime ore di libertà dopo un mese di carcere: gli scatti social

  • Mafia

    Mafia, inchiesta "Vultur": respinta la richiesta di "incandidabilità" per l'ex sindaco

  • Cronaca

    Sparò in testa alla madre a Pasquetta, il gip lo allontana dalla donna

  • Cronaca

    Week end pasquale, è "strage" di patenti ritirate: sono nove

I più letti della settimana

  • "Mi voleva avvelenare", figlio spara alla madre: donna in ospedale, 22enne arrestato

  • Litiga con un uomo e per sbaglio parte un colpo di fucile: 50enne ferisce il figlio di 17 anni

  • Prova lo scooter di un amico e si schianta contro l'autobotte, 16enne ferito

  • Mafia, la maxi inchiesta "Kerkent": niente messa pasquale per cinque indagati

  • Reddito di cittadinanza, arrivano i primi soldi anche nell'Agrigentino

  • Amore al capolinea tra Roberta Pitrone e l'attore Ale Borghi?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento