LicataNotizie

Revocata la delibera: Ortega è pronto a tornare al Comune di Licata

Il dirigente: "Sono ben lieto di tornare a lavorare alle dipendenze del mio Municipio. Nonostante sia consapevole del fatto che troverò una situazione disastrosa per le evidenti difficoltà dell’ente, dal punto di vista strutturale ed economico – finanziario"

Vincenzo Ortega

Il Comune di Licata prepara la documentazione per il rientro in servizio del dirigente Vincenzo Ortega, assolto nel processo per abuso d’ufficio sul porto turistico Marina di Cala del sole. Il consiglio comunale - secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia - ha revocato la precedente delibera che aveva, di fatto, messo alla porta il dirigente comunale (ancora sotto scorta per il caso delle demolizioni di immobili abusivi) e che avrebbe portato al suo licenziamento. Con 22 voti favorevoli ed uno contrario, il consiglio comunale, nell’ultima seduta del 2019 ha approvato la revoca della delibera numero 50 che ripristina le dirigenze al Comune di Licata.

Il voto unanime del Consiglio comunale, obbliga dunque, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pino Galanti, a richiamare in servizio Vincenzo Ortega. L’ex dirigente comunale è, attualmente, componente la commissione prefettizia che amministra il Comune di San Cataldo, ma è pronto a tornare alla guida della burocrazia comunale.

“Sono ben lieto di tornare a lavorare alle dipendenze del mio Comune – ha detto, al Giornale di Sicilia, Ortega - . Nonostante sia consapevole del fatto che troverò una situazione disastrosa per le evidenti difficoltà dell’ente, dal punto di vista strutturale ed economico – finanziario. E’ chiaro che adesso l’amministrazione comunale dovrà fare in modo – ha aggiunto l’ingegnere Vincenzo Ortega – di affiancarmi altri dirigenti in modo da far ripartire l’azione gestionale del Comune”. 

Quanto ai processi in cui ha dovuto difendersi, Ortega dice: “Ho dedicato la mia vita professionale al mio Comune, ho lavorato con impegno e dedizione sebbene le circostanze più o meno strumentalizzate, abbiano tentato di dimostrare il contrario". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento