LicataNotizie

"Non si allacciò abusivamente all'energia elettrica", assolta 35enne

Domenica Bennici era stata accusata di avere realizzato una condotta danneggiando dei fili dell'impianto

Assoluzione per non avere commesso il fatto: il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Antonio Genna, ha scagionato, dall'accusa di furto di energia elettrica, la trentacinquenne di Licata, Domenica Bennici.

L'imputata, nei cui confronti il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a sei mesi di reclusione, era stata denunciata dopo un controllo, eseguito nella sua abitazione il 15 ottobre del 2014. In particolare era stato riscontrato un allaccio diretto abusivo alla rete elettrica attraverso il danneggiamento dei fili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il difensore, l'avvocato Pasquale Tarallo, ha sostenuto che non vi fosse prova della riconducibilità all'imputata dell'impianto abusivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento