LicataNotizie

"Hanno accerchiato e aggredito i carabinieri", al via il processo per 4 licatesi

A testimoniare, ieri, sono stati due dei carabinieri picchiati che hanno sostanzialmente ribadito quanto scritto nella denuncia

Secondo l'accusa, avrebbero accerchiato, brandendo una zappa, almeno 4 carabinieri. Militari dell'Arma "rei" d'avere cercato di fermare ad un posto di blocco un giovane, in sella ad uno scooter. Un ragazzo che, alla vista della paletta dell'Alt, è però fuggito. I carabinieri sono dunque andati a cercarlo a casa. Alla vista dei militari, il 26enne - assieme ai familiari - si sarebbe scagliato contro i carabinieri. Ieri, dinanzi al giudice del tribunale di Agrigento Gianfranca Infantino, s'è tenuta un'udienza del processo - per minacce, resistenza e lesioni - a carico di 4 licatesi: Gioacchino, Michele, Giuseppe e Angelo Florio. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. Tutto sarebbe accaduto lo scorso luglio.

"Hanno aggredito e picchiato i carabinieri", 4 arresti e militari in ospedale 

A testimoniare, ieri, sono stati due dei carabinieri picchiati che hanno sostanzialmente ribadito quanto scritto nella denuncia. Prossima udienza, per sentire altri testi, il 23 ottobre prossimo.  

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento