LicataNotizie

Abusivismo edilizio, le ruspe non si fermano: notificati nuovi provvedimenti

Si tratta sempre di strutture che si trovano in un'area di inedificabilità assoluta, cioè a meno di 150metri dalla costa

(foto ARCHIVIO)

Licata, la lotta all'abusivismo non si ferma, così come le demolizioni. Cinque ordinanze sono state firmate solo nel mese di aprile, cui si aggiungono una decina di ingiunzioni, come riporta l'edizione odierna del Giornale di Sicilia.

 I provvedimenti riguardano altrettanti immobili che sarebbero stati edificati abusivamente e che non possono ottenere la concessione edilizia in sanatoria nelle zone Playa, Cotturo e Carrubbella.

I proprietari delle abitazioni hanno 90 giorni per ottemperare in modo autonomo al provvedimento. Trascorsi questi, se i bene non è stato demolito, sarà acquisito al patrimonio del Comune, che dovrà poi agire in danno. Dal 2016 ad oggi sono quasi 200 i villini rasi al suolo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento