LicataNotizie

La città ferita dal nubifragio, chiesto lo stato di calamità    

Registrati danni ai cittadini ma anche a colture e attività zootecniche. Interventi ancora in corso per superare le emergenze

Chiesto lo stato di calamità naturale per il territorio di Licata, devastato dal maltempo dei giorni scorsi. Il sindaco Giuseppe Galanti, con la sua amministrazione, ha chiesto alla giunta regionale la “dichiarazione dello stato di calamita' naturale”  per i danni subiti dal territorio comunale, colture, attività zootecniche e produttive, nonché dai cittadini. 

“Dai sopralluoghi effettuati e dalle segnalazioni ricevute – si legge in una nota –, il maltempo,  nonostante le precauzioni poste in essere, oltre che dall'ufficio comunale di Protezione Civile, anche da parte degli stessi produttori agricoli e operatori commerciali, i danni per le colture e per le attività commerciali, in alcuni casi sono anche irreversibili”. 

Licata è un territorio che vive principalmente di agricoltura e commercio. I danni del maltempo rischiano di mettere in ginocchio tutta l’economia. 

Intanto, non si arresta la macchina del centro operativo comunale, i cui tecnici e addetti alle manutenzioni, sono incessantemente all'opera per fare rientrare tutte le emergenza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Quattro colpi di pistola contro l'auto, il sindaco di Realmonte Lillo Zicari nel mirino

  • Cronaca

    Morto a 69 anni dopo trasfusione di sangue infetto, maxi risarcimento ai familiari

  • Mafia

    "Nessun rapporto con la mafia, gestivo solo la mia agenzia": Schembri si difende

  • Cronaca

    "Intercettazioni inutilizzabili e imputazioni nulle", la difesa di Castellino all'attacco

I più letti della settimana

  • L'incubo statale Agrigento-Palermo: ecco dove resta chiusa e tutte le deviazioni

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • Pericolo caduta massi sulla strada, chiusa la statale "Delle Solfare"

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • Agrigentini emigrati, Antonio Mallia: "Vi racconto la mia New York, la nostra città deve svegliarsi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento