LicataNotizie

Disostruzione e ripristino della caditoie, la Regione assegna 210 mila euro

I lavori saranno realizzati a carico del dipartimento regionale di Protezione Civile

La Regione assegna un finanziamento di 210 mila euro da destinare a lavori di disostruzione e ripristino di caditoie di tutto il territorio comunale.Ne dà notizia l’amministrazione comunale. Ieri a Palermo, nella sede della direzione generale del dipartimento di Protezione Civile, si sono recati l’assessore ai Lavori pubblici Pira e il geometra Antonino Napoli.

“Si tratta di un intervento quanto mai necessario dal momento che, da quanto comunicato dai competenti uffici comunali, in atto il 70% dell'apparato risulta essere ostruito o in disuso, con tutte le conseguenze che ne derivano per la sicurezza di persone e cose in occasione degli eventi piovosi. L'ufficio tecnico inoltre ha ottenuto il nullaosta per redigere un progetto per il rifacimento di via Marcotto e del canalone di acqua bianche che parallelamente scorre lungo la suddetta via. Sia nel primo che nel secondo caso – dice il delegato del sindaco Giuseppe Galanti - la realizzazione delle opere sarà a totale carico del dipartimento regionale di Protezione Civile e a costo zero per l'ente”.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento