LicataNotizie

Marchio di denominazione comunale, si cerca logo attraverso un concorso

Il bando è soprattutto rivolto agli studenti  degli Istituti di istruzione di secondo grado

Allo scopo di  attivare tutte le procedure per la richiesta e il riconoscimento del marchio De.Co  l'Amministrazione comunale ha indetto un concorso di idee per la realizzazione di un Logo identificativo.  Il concorso è soprattutto rivolto agli studenti  degli Istituti di istruzione di secondo grado ai quali si chiede la realizzazione di un logo, sia in formato cartaceo che digitale.
Gli elaborati verranno esaminati da una commissione che a breve verrà costituita, e il Logo prescelto verrà ufficializzato e reso di pubblico dominio nel corso di una cerimonia pubblica che si terrà presso il Palazzo di città. La richiesta per il coinvolgimento degli studenti è stata già inoltrata ai dirigenti scolastici degli Istituti di secondo grado.  Il marchio De.Co. - istiutito dalla  legge nº 142 dell'8 giugno 1990 -   mira a rappresentare e tutelare la storia, le tradizioni, il patrimonio culturale ed i saperi legati alle tradizioni tipiche locali nonché alle manifestazioni ad esso connesse ad una città.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Spaccio di hashish nel centro storico, scatta un nuovo blitz: un arresto e tre denunce

  • Cronaca

    Si contendono la piazza di spaccio, accoltellato un gambiano: denunciato un 17enne

  • Cronaca

    Sicurezza, "mancata formazione del personale": stangata per il Parco archeologico

  • Licata

    "Torna allo stadio per assistere alla partita di calcio nonostante il Daspo", arrestato un 44enne

I più letti della settimana

  • Accoltellato in piazza, muore in ospedale un 22enne di Alessandria: in caserma un sospettato

  • "Abusi sessuali su una tredicenne", scattano 6 arresti: anche la madre della ragazzina

  • Ventitreenne accoltellato per strada, "ci sono gravi indizi di colpevolezza a carico di un 19enne": scatta il fermo

  • Forti raffiche di vento: "strage" di alberi, tetti scoperchiati e pali finiti per strada

  • L'omicidio di Alessandria della Rocca, il 19enne fermato: "Non l'ho ucciso io, non abbiamo neanche discusso"

  • Alessandria sotto shock, il parroco: "Morto un ragazzo dolcissimo e indifeso"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento