LicataNotizie

Marchio di denominazione comunale, si cerca logo attraverso un concorso

Il bando è soprattutto rivolto agli studenti  degli Istituti di istruzione di secondo grado

Allo scopo di  attivare tutte le procedure per la richiesta e il riconoscimento del marchio De.Co  l'Amministrazione comunale ha indetto un concorso di idee per la realizzazione di un Logo identificativo.  Il concorso è soprattutto rivolto agli studenti  degli Istituti di istruzione di secondo grado ai quali si chiede la realizzazione di un logo, sia in formato cartaceo che digitale.
Gli elaborati verranno esaminati da una commissione che a breve verrà costituita, e il Logo prescelto verrà ufficializzato e reso di pubblico dominio nel corso di una cerimonia pubblica che si terrà presso il Palazzo di città. La richiesta per il coinvolgimento degli studenti è stata già inoltrata ai dirigenti scolastici degli Istituti di secondo grado.  Il marchio De.Co. - istiutito dalla  legge nº 142 dell'8 giugno 1990 -   mira a rappresentare e tutelare la storia, le tradizioni, il patrimonio culturale ed i saperi legati alle tradizioni tipiche locali nonché alle manifestazioni ad esso connesse ad una città.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Reddito di cittadinanza, Caf presi d'assalto: tutti a "caccia" di Isee e di "dritte"

  • Cronaca

    Strage in mare fra l'Italia e la Libia, Vella ha interrogato i 3 naufraghi

  • Cronaca

    Convocata assemblea dei netturbini, raccolta a rischio

  • Cronaca

    Siparietto a Sport Mediaset, Schembri vs Sabatini: "Akragas? Sono dei giganti"

I più letti della settimana

  • Le case a 1 euro a Sambuca di Sicilia, il sindaco: "Quante richieste, sogno un borgo felice"

  • "Case in vendita a 1 euro" boom di richieste per Sambuca di Sicilia

  • "Notti da Far West", sgominata la gang: 4 arresti e 3 divieti di dimora

  • Gli occhi curiosi e la voglia di conoscere, l'agrigentina Giusy Paci: "Vi presento la mia Parigi"

  • Cammarata è sotto choc, il sindaco: "La statale 189 è la strada della morte, l'Anas riveda e renda sicuro questo tracciato"

  • "Segnalavano sul gruppo Whatsapp la presenza delle pattuglie", denunciate 62 persone

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento