LicataNotizie

Coronavirus, dal web arrivano le "ricette in ciabatte": protagonisti due cuochi licatesi

Una finestra aperta su casa Bonsignore e non solo. Sono diversi i professionisti che hanno risposto all'appello

Beppe Bonsignore

La prerogativa di questi giorni è quella di rimanere a casa. L’appello del premier Conte è stato chiaro, non uscire per fronteggiare al meglio l’emergenza Coronavirus.

Cosa fare? Lo chef Beppe Bonsignore ha pensato bene di dare vita ad una vera e propria rubrica sui social. Su instagram, il titolare di un rinomato ristorante di Licata, ha chiamato a raccolta tutti quanti i suoi colleghi. Il motivo? Parte ufficialmente il format “Ricette in ciabatte”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo chef, dunque, una volta al giorno sul web dedica tempo ai propri followers donando delle ricette. Una rubrica molto seguita che ha coinvolto anche tanti altri cuochi. A rispondere all’appello di Bonsignroe anche il cuoco licatese, Giovanni Callea. Pizza, minestre speciali ed anche pesce: le rubriche di Beppe Bonsignore sono una finestra aperta all’inventiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento