LicataNotizie

Licata, un proiettile calibro 9 per un impiegato del Municipio

Al dipendente, con la corrispondenza, è arrivata una lettera che conteneva la cartuccia ed un foglietto con degli insulti

Una pattuglia dei carabinieri

Grave intimidazione ad un dipendente del Comune di Licata. In ufficio, con la corrispondenza, gli è arrivata una lettera che conteneva un proiettile calibro 9 ed un foglietto con degli insulti. Nella missiva, secondo quanto accertato dai carabinieri che mantengono, comunque, un riserbo strettissimo sulla vicenda, non c’erano scritti che facessero riferimento all’incarico dell’impiegato in seno al Comune.

Nulla, insomma, che potesse ricondurre alle sue mansioni. I militari, che sono intervenuti al Municipio non appena è scattato l’allarme. Hanno sequestrato la busta con tutto quello che conteneva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da mesi, la tensione è alta al palazzo di città di Licata. Prima, un indigente ha colpito con una testata al volto il sindaco Angelo Cambiano, poi qualcuno ha appiccato le fiamme alla casa di campagna della famiglia del primo cittadino. Da quel giorno Cambiano ha un agente che lo scorta in tutti i suoi spostamenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento