LicataNotizie

"Io come Te", incontro con le scuole nella giornata contro le discriminazioni razziali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Organizzata dal Comune di Licata, quale ente capofila, in collaborazione con l'Istituto Euroform di Licata e con la società cooperativa sociale “Sole” ente gestore del progetto Sprar, in occasione della Giornata mondiale per l'eliminazione delle discriminazioni razziali, presso capitolare dell'ex convento del Carmine, si è svolto l’evento intitolato “ Io come te “. 

A rappresentare l'Amministrazione comunale è stato il Vice Sindaco Angelo Vincenti, presente unitamente ai rappresentanti delle Forze dell'Ordine. Nel corso della manifestazione sono stati presentati dei lavori realizzati interamente dagli allievi dell’istituto insieme ai ragazzi della cooperativa Sole, consistenti, oltre che nella predisposizione di cartelloni, anche nella costruzione di un puzzle contro le differenze razziali. "E' stata una manifestazione riuscita – è il commento del vice sindaco Vincenti - Brava Giada Abbate, del primo anno operatore del benessere, che ha condotto l’evento con sicurezza presentando i vari interventi. Particolare interesse, inoltre, ha suscitato l’intervista realizzata da Alessia Castronovo, alunna del terzo anno di operatore del benessere, a Mor Ndiaye che ha testimoniato attraverso il racconto della sua vita, le difficoltà e le paure vissute nella sua terra, ma anche le tante speranze in quella che oggi considera la sua patria, l’Italia. La giornata è andata avanti con altre iniziative, tra le quali la lettura di alcuni brani, poesie e la proiezione di power point a cura dell’allieva Gloria Vinci del terzo anno operatore del benessere. Bella e divertente l’intervista doppia, realizzata all’interno della struttura della cooperativa Sole, tra Barì e Marco Di Stefano, un allievo del primo anno di operatore del benessere".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento