LicataNotizie

Crisi Coronavirus, Cna, Lega e Tardino: "Sospendere Tari e tutte le tasse comunali"

Fioccano gli appelli all'Amministrazione comunale perché si valuti concretamente lo stop alle imposte al fine di aiutare aziende e cittadini

“Sospensione immediata del pagamento della Tari e di tutti gli altri tributi locali, la cui ricaduta positiva andrà ad alleviare il devastante impatto economico che la pandemia sta generando sul tessuto produttivo”.

A chiederlo, il presidente di Cna Licata, Piero Caico. Tutto è contenuto in una lettera inviata alle Istituzioni locali per spingere il Comune a fare la propria parte in questo particolare momento di emergenza legata alla diffusione del coronavirus.

“Tenuto conto che ormai quasi tutte le attività, in osservanza del decreto ministeriale, sono ferme - sottolinea Caico – sarebbe opportuno che l’amministrazione comunale, in linea con i provvedimenti decisi dal Governo, provveda responsabilmente a congelare il versamento delle tasse e imposte di competenza territoriale a carico delle attività colpite dall’avanzata del virus. Non è pensabile infatti che artigiani ed imprenditori, costretti a stare a casa o confinati in laboratorio in modalità solitaria, possano essere chiamati a pagare bollette a fronte di servizi non goduti come, ad esempio, quello della raccolta dei rifiuti o per intenderci la tassa di occupazione del suolo pubblico e cosi via. E allora faccio appello alla sensibilità di chi oggi ha responsabilità di governo del territorio – aggiunge Caico - per avviare un proficuo percorso di collaborazione che possa portare a tendere la mano a quanti, in questa delicata fase, stanno vivendo oltre al dramma sanitario, quello di natura economica. La Cna, dal canto suo, si sta adoperando attraverso il livello provinciale, regionale e nazionale - conclude il presidente Caico – per rivendicare misure, ancora più incisive, legate agli ammortizzatori sociali a beneficio del lavoro autonomo e delle imprese artigiane. E in queste ore si sta preparando anche un vademecum contenente interventi di ristoro provenienti direttamente dal fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato”.

Sul tema, con una nota, sono intervenuti anche l'eurodeputato Annalisa Tardino e la sezione Lega di Licata

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Alla luce delle recenti ed eccezionali restrizioni decise dal Governo nazionale, quali misure di contrasto alla diffusione del contagio del virus Covid-19, abbiamo chiesto al Sindaco Galanti e al Presidente del Consiglio comunale Russotto, di procedere rapidamente alla sospensione e al rinvio dei tributi comunali, nonché alla sospensione di tutti gli avvisi di accertamento, atti di riscossione coattiva ed ingiunzioni. Considerato, infatti, il grave stato di crisi in cui versano tutte le attività economiche del nostro territorio, ed in particolare quelle commerciali e artigianali, come correttamente sottolineato dalla sede territoriale Cna di Licata, nonché l’oggettiva situazione di disagio che i nostri cittadini sono e saranno costretti ad affrontare nelle prossime settimane, abbiamo ritenuto opportuno chiedere di provvedere ad adottare tali provvedimenti nel più breve tempo possibile. Si tratta, secondo noi, di un dovuto e necessario segnale di supporto e vicinanza da parte del Comune alle nostre famiglie, alle imprese e a tutte le attività commerciali, al fine di non aggravare ulteriormente il peso della difficile situazione che i nostri cittadini, e il Paese tutto, stanno affrontando". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento