LicataNotizie

Abusivismo edilizio, a dicembre scoperti cinque nuovi casi

Una trentina le segnalazioni alla Procura fatte nell'anno appena trascorso: a partire dal prossimo 20 gennaio potrà tornare in servizio il dirigente Ortega

(foto ARCHIVIO)

Si continua a costruire abusivamente a Licata. Come riporta l'edizione odierna del Giornale di Sicilia, nel mese di dicembre cinque persone sono state segnalate alla Procura per l'ipotesi di reato di violazione della legge sull'edilizia. 

I controlli sono stati eseguiti dalla Polizia municipale. Adesso spetterà agli uffici comunali . Adesso verranno eseguiti nuovi controlli per verificare se gli immobili in questione possono essere sanati oppure se, al contrario, vanno demoliti. Sono complessivamente una trentina i casi fin qui scoperti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul quotidiano La Sicilia, invece, si da notizia del completamento della procedura burocratica per il rientro in servizio dell’ingegnere Enzo Ortega, reso possibile  dalla votazione dell’atto di indirizzo propedeutico alla revoca della delibera 50 da parte del Consiglio comunale. Ortega potrebbe tornare al suo posto già dal prossimo 20 gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento