LicataNotizie

Il nuovo complesso turistico, faccia a faccia tra Franza e il Comune

Si studia per una collaborazione tra l’amministrazione e i titolari del complesso alberghiero  

Pietro Franza, dell'omonimo gruppo messinese che ha ottenuto la concessione edilizia a favore della società alberghiera mediterranea srl, per la realizzazione di un complesso turistico di 660 posti letto che sorgerà in contrada Canticaglione,  lungo la statale 115 verso Gela, nella mattinata odierna è stato ricevuto al Palazzo di Città dal sindaco Giuseppe Galanti.

L'incontro è rientrato in una più ampia visita alla città, ai suoi luoghi più significativi, tra i quali musei, monumenti e porti turistico e commerciale, in vista dell'ormai imminente inizio dei lavori di realizzazione della struttura, ed è servito anche a prendere i primi contatti per programmare una forma di collaborazione tra Comune e titolari del complesso alberghiero, ai fini di un'azione sinergica, volta a rendere piacevole la presenza dei turisti a Licata.

Pietro Franza è stato accompagnato da Ivo Pezzei, direttore business devolpment della Falkensteiner Hotels + Residences., dal consigliere comunale Vera Lauria e dal direttore dell'Associazione Finziade Maurizio Cantavenera.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento